Richiedi la tua vacanza e assicurarti una camera da sogno

 
 
7 Notti
 
2 adulti
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Proposte d'escursioni

Con i suoi 530 Km di sentieri attraverso boschi e prati, il Rosengarten-Latemar rappresenta ciò che di meglio si possa offrire agli amanti della natura. Ci troviamo infatti tra due dei più bei parchi naturali dell’Alto Adige. Tra l’altro potrete andare alla scoperta di una natura ricca di sorprese accompagnati da guide esperte.

Escursione in quota sul Catinaccio

Karerpass - Rifugio Paolina - Rifugio Ostertag - Karerpass
 
Godetevi questa eccezionale escursione in quota! La cosa incredibile è che è quasi tutta in discesa, con pochissime salite! Vi chiedete come sia possibile? La risposta è semplice: andate in automobile fino al Karerpass, dove parte la seggiovia che vi porterà al rifugio Paolina e 2125 m di altitudine. Da lì procedete quasi in piano per circa 1 ora sotto le imponenti pareti del Catinaccio fino al rifugio Ostertag. Fermatevi qui per una sosta e ammirate il panorama, prima di ritornare al punto di partenza passando per i prati quasi sempre in discesa (circa 2 ore).

Tempo di percorrenza: circa 4 ore
Difficoltà: da facile a mediamente difficile
 

Escursione per il Labyrinthsteig - il sentiero Labirinto

Il deserto di pietra...
Escursione attraverso un labirinto roccioso ai piedi del Gruppo del Latemar, particolarmente divertente per Bambini. Si accede al labirinto tramite un sentiero nel bosco dal Passo Costalunga.

Distanza: 8,4 km - Durata: 3:30 ore
Dislivello: 220 m - Altitudine: 1905 m
 
Raggiunto il Passo di Costalunga (anche col pullman di linea) seguiamo il sentiero n. 21 di fronte all'hotel Rosengarten. Al primo bivio si piega a destra, nei prati verso il bosco, prima in leggera discesa, poi su una strada forestale quasi in piano e successivamente in leggera salita, fino al bivio. Da lí si piega a sinistra in salita (n. 13) e si imbocca, a destra, il sentiero n. 21 che sbuca a sua volta su strada forestale, che seguiremo verso ovest fino a una radura. Da qui si stacca un sentiero in discesa nel bosco. A quota 1750 m si incontra la traccia n. 18 che sale dall'hotel Karersee. Si prosegue seguendo l'indicazione Mitterleger (30 minuti), sempre sul sentiero n. 21. La baita Mitterleger (1839 m) che si trova su un bel prato di montagna, e solitamente chiusa, ma per un breve sosta ci sono panchine e tavoli. Proseguendo sul sentiero n. 21 giungeremo a Obereggen in circa 2 ore, ma noi seguiamo l'itinerario n. 20, il sentiero del Labirinto, verso le Gulglie del Latemar in direzione est, attraversiamo the canaloni e oltrepassiamo il limite della vegetazione arborea a quota 1850 m. Ora ci si apre l'ampio e staordinario Panorama sul Catinaccio. Il sentiero prosegue verso est tra depositi detritici, snodandosi per un labirinto di massi Piccoli e grandi. Tavolta saremo costretti ad aiutarci con le mani. Per un migliore orientamento, i passaggi sono segnati con vernice biano-rossa. L'ultimo tratto di questo percorso anulare avviene sul sentiero n. 18; da quota 1750 m in poi si segue il sentiero n. 21, come per il percorso d'andata.
 

Escursione sull'alta via di Trodena

Boschi in solitudine...
Escursione fra i boschi solitari del parco naturale del Monte Corno - Trudner Horn

Distanza: 11,8 km - Durata: 4:30 ore
Dislivello: 530 m - Altitudine: 1577 m
 
Inzio dell'itinerario: Trodena
Fine dell'itinerario: Trodena
Parcheggio: a Trodena

Salita: da Trodena (1127 m) si segue la stradina 5 e poi il sentiero 5, salendo per prati e bosco alla baita Pera, presso uno stagno (1432 m; ore 1:30).
Alta via: si svolta a destra sul segnavia 4, procedendo su terreno ondulato, su strada forestale e sentiero nel bel bosco. Si continua sul sentiero 4, per scendere leggermente infine al passo Cisa - Zissattel (1439 m; ore 1.3:30). Discesa: si gira a destra, verso nord, restando sempre sul sentiero 4 (E5; a tratti strada forestale), che riporta attraverso la foresta al paese (ore 1:30).
 

Forcella dei Camosci - Rifugio Latemar

Nova Ponente - staz. a monte di Oberholz - forcella dei Camosci - sentiero 506 - Rifugio Latemar - sentiero 22 - Malga Maierl - staz. a monte di Oberholz - Nova Ponente
 
Il Gamstallscharte è uno dei classici tour delle vette tra le rocce del Latemar, che vi darà l’occasione di visitare rifugi di incomparabile bellezza presso cui sostare. Questa escursione, adatta agli amanti delle camminate e alle persone tenaci, offre una facile opportunità di accesso al bizzarro mondo delle rocce. Utilizzate la seggiovia e procedete da Nova Ponente alla stazione a monte di Oberholz. Un sentiero stretto vi porta da qui, sulla forcella dei Camosci, fino al sentiero 506, che a destra porta al rifugio Latemar (1 ora). Percorrendo il sentiero 22 potete tornare, in 1 ora, ala Malga Maierl e alla seggiovia, per tornare a Obereggen. 

Tempo di percorrenza: circa 5-7 ore 
Grado di difficoltà: escursione in montagna, assenza di vertigini, preparazione adeguata, necessari abbigliamento impermeabile e vettovaglie
 

Giro delle malghe di Madonna di Pietralba

Sull' altopiano del monte Regglberg...
Ai pascoli estesi della Bassa Atesina

Distanza: 11,8 km - Durata: 5:00 ore
Dislivello: 360 m - Altitudine: 1793 m
 
Inizio dell'itinerario: Madonna di Pietralba - Maria Weißenstein
Fine dell'itinerario: Madonna di Pietralba - Maria Weißenstein
Parcheggio: Parcheggio a Madonna di Pietralba

Da Pietralba - Maria Weissenstein (1520 m; strada da Bolzano attraverso la Val d'Ega e Nova Ponente) si segue la strada forestale 2, scendendo prima leggermente ad un Ponte sul Rio, per risalire nel bosco al Petersberger Leger (1529 m, con posto di ristoro; 45 minuti). Continuando sul sentiero 1B (indicazione "Laabalm") per un' ora su percorso quasi pianeggiante nel bosco, si raggiunge la malga Laabalm (1648 m). Proseguendo sul sentiero 1 (indicazione "Neuhütt") per prati, lariceti ed abetaie in leggera salita o in piano, si giunge con bel tragitto alla baita Neuhütte (1791 m, Trattoria; ore 1.30 da Laabalm). Per il ritorno si segue l'indicazione "Petersberger Alm" sul sentiero 2 scendendo in un'ora nella selva al Petersberger Leger, e di lá un altra mezz'ora al santuario di Pietralba-Weissenstein.
 

I vigneti di Santa Maddalena

La cittá del vino...
Un dato poco noto e soprendente é che la cittá di Bolzano, con poco piú di 500 ettari di vigneti é il terzo comune vinicolo dell'Alto Adige.

Distanza: 16,2 km - Durata: 5:00 ore
Dislivello: 620 m - Altitudine: 896 m
 
Inizio dell'itinerario: Bolzano Centro
Fine dell'itinerario: Bolzano Centro
Parcheggio: Parcheggi a pagamento e parcheggi sotteranei a Bolzano

Circa il 40% di questa superficie viene coltivata con il famoso vitigno Santa Maddalena. Questa escursione circolare conduce alla scoperta die vigneti coltivati sulle scoscese pendici sopra la cittá di Bolzano. Sarebbe naturalmente una gita incompleta, se non comprendesse anche la degustazione di un buon bicchiere di vino. Dalla Piazza del Municipio di Bolzano la strada conduce lungo la Via die Portici e la Via del Museo fino al Ponte sulla Talvera. Si prosegue fino alla fine della passeggiata in direzione nord, si svolta quindi a sinistra lungo il Ponte di Sant' Antonio. seguendo la strada pedonale (Accanto alla pista ciclabile) in direzione nord, fino ad arrivare a Castel roncolo. Qui comincia anche il famoso sentiero della Valle d'Isarco Keschtnweg. L'escursione sircolare prosegue lungo questo sentiero fino al borgo di Signato sul Renon. Si sale poi verso il castello e si segue il sentiero marcato Keschtnweg al di sotto della tenuta cittadina. Questo conduce attraverso il bosco lungo un percorso agevole a Serpentine, salendo fin sopra il paesino di San Pietro con i suoi scoscesi vigneti orientati a ovest. Il sentiero Keschtnweg prosegue poi salendo a sinistra (segnaletica 2, poi 2A) fino a Ebnicherhof (840 m, 2 h da Roncolo). Dopo 2 km scarsi di percorso agevole, si discende verso Katzenbach, risalendo poi verso Signato (850 m, 1h). All' altezza della chiesa di fronte alla strada, si scende per un breve tratto e dopo 300m si svolta a destra lungo il sentiero nr. 5. Questo tratto conduce lungo sentieri boschivi, Risalite e in parte stradine secondarie che scendono fino al borgo di Santa Giustina, dove ha sede anche la rinomata Tenuta Loacker (aperta da lun. a ven. 8-12.15 e 14-17.00, Visita guidata con degustazione inclusa su appuntamento). Lungo l'intero percorso si susseguono gli splendidi scorsi panoramici sulla cittá di Bolzano e sui vigneti di Santa Maddalena. Si scende poi lungo la strada del Renon, la si attraversa, scendendo poi lungo una strada lastricata fino al quartiere Rencio di Bolzano. Da qui il centro é raggiungibile comodamente a piedi o in autobus.
 

Il sentiero circolare panoramico di Nova Ponente

Incantevoli viste panoramiche...
Un sentiero circolare agevole, adatto a ogni etá.

Distanza: 9,9 km - Durata: 3:00 ore
Dislivello: 140 m - Altitudine: 1423 m
 
Inizio dell'itinerario: Nova Ponente
Fine dell'itinerario: Nova Ponente
Parcheggio: Nova Ponente

Dal centro di Nova Ponente presso il Café Luise proseguire lungo la strada scendendo a sinistra lungo il primo sentiero n. 6, dopo la chiesetta di Pfösl. Svoltare poco dopo a destra passando lungo il sentiero P, dinanzi al garní Haus Schlernblick fino al maso Weißbamerhof; proseguire sulla sinistra del maso fino ai masi Moserhöfen. Qui scendere a destra lungo il sentiero P e raggiungere, in circa 10 minuti, l' Hotel Pfösl. In alternativa sul Retro del maso Untermoserhof imboccare il sentiero H e raggiungere il maso Bielhof attraverso i prati, per poi tornare nuovamente al Café Luise.
 

La passeggiata di Sant'Osvaldo

Sopra i tetti della cittá vecchia...
Splendida traversata sul versante assolato di Bolzano

Distanza: 6,1 km - Durata: 2:15 ore
Dislivello: 150 m - Altitudine: 420 m
 
Inizio dell'itinerario: Piazza Walther
Fine dell'itinerario: Piazza Walther
Parcheggi a pagamento (zona blu) nel centro cittá

Da piazza Walther (262 m) si percorre via dei Portici e via Museo. Prima del ponte si gira a destra sulla passeggiata Lungo Talvera. Al suo termine si svolta ancora a destra, per salire all'inizio della passeggiata di Sant'Osvaldo (cancello, indicazione). Salendo a comodi tornanti si toccano due strane guglie scura (400 m); proseguendo poi sempre in piano (panchine nei punti panoramici) si giunge al termine della passeggiata, all'albergo Eberele (ore 1.30). Per tornare si scende a Santa Magdalena (375 m) e sull'asfalto in mezz'ora alla strada del Brennero, e di lá sull'autobus n. 1 per il centro.
 

Latemarium

Natura allo stato puro...
Breve sentiero tematico alla scoperta degli Habitat alpini da Oberholz fino alla malga Mayr

Distanza: 3,1 km - Durata: 1:30 ore
Dislivello: 140 m - Altitudine: 2171 m
 
Inizio dell' itinerario: Obereggen, stazione a monte della seggiovia Oberholz
Fine dell' itinerario: Obereggen, stazione a monte della seggiovia Oberholz
Parcheggio: Obereggen (stazione a valle)

L'escursione conduce dalla stazione a monte della seggiovia "Oberholz" sul sentiero n. 22 fino al bivio al di sopra della stazione a monte Absam-Maierl. Seguire il sentiero fino a giungere alla malga Mayrl. Infine ritornare lungo nuovo sentiero n. 23 fino alla stazione a monte della seggiovia "Oberholz".

Il sentiero naturalistico latemar.natura (n. 22/23) é pensato per le famiglie e gli amanti della natura.
Ci sono numerosi stazioni interattive alla scoperta della Flora e Fauna della zona.
 

Lo straordinairo Rio delle Foglie

Malga Lahner di Aldino - strada forestale - canyon - cascata - Malga Lahner di Aldino

ca. 8 km - 3,5 ore - escursione di media difficoltà
 
La storia delle Dolomiti è cominciata circa 250 milioni di anni fa, quando i vulcani riversavano la loro lava su questo territorio. Potete rivivere questa storia visitando la gola del Bletterbach. Prima però dovete mettere in conto circa 20 minuti di macchina fino alla malga Lahner di Aldino. Sulla strada forestale superiore inizia l’avventura. Camminate fino alla discesa nel canyon. Proseguite risalendo lungo il rio delle foglie fino alla cascata, che scende in quello che un tempo era il camino di un vulcano. Risalite poi la comoda scalinata e ritornate alla malga Lahner passando attraverso i boschi.

Durata: 8 km 
Tempo di percorrenza: circa 3,5 ore 
Grado di difficoltà: da media a facile, ma ne vale sicuramente la pena!
 

Prati del Latemar

Comoda passeggiata con Panorama da Sogno...
Escursione per tutta la famiglia al Passo di Costalunga

Distanza: 3,1 km - Durata: 2.00 ore
Dislivello. 160 m - Altitudine: 1908 m
 
Inizio dell'itinerario: Passo Costalunga
Fine dell'itinerario: Passo Costalunga
Parcheggio: Al Passo Costalunga

Partenza di questa camminata é il Passo di Costalunga. Seguendo il sentiero no. 17 in ca. 30 minuti attraverso boschi ombrosi si raggiungono i prati del Latemar con una bellissima Vista.
Proseguendo sul sentiero no. 13 si arriva alla malga Latemar. Al ritorno prima si prosegue per il sentiero no. 13 e quindi sul no. 21, che riporta al punto di partenza, il Passo di Costalunga.
 

Schneiderwiesen

Maso Wölfl a Nova Ponente - malga Klaus - Wachtspitz - Schneiderwiesen - sentiero 1 - sentiero 4a - E 5 - Maso Wölfl a Nova Ponente

ca. 10 km - 5,5 ore - escursione di media difficoltà
 
Procedete con l’automobile fino al maso Wölfl di Nova Ponente. Da qui camminate attraverso la foresta di abeti rossi passando davanti al maso Tschingger e al maso Nopp lungo il Spörlboden. - qui consigliamo di visitare lo splendido punto panoramico di Rotwand. Procedendo verso la malga Klaus attraverso la Wachtspitz inizia poi la discesa verso lo Schneiderwiesen, dove ci si può fermare per una breve sosta e dove, eventualmente ci si può rifocillare. Seguite poi il sentiero 1 fino a Bauernkohlern, poi il sentiero 4a attraverso la Wolftal fino allo Spörboden e poi l’E5 fino al maso Wölfl. 

Lunghezza: 10 km 
Tempo di percorrenza: 4,5 ore 
Grado di difficoltà: pochi dislivelli, escursione lunga
 
 
      Menu
 
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.